Petrodollari sauditi al Cairo

9

EGITTO – Il Cairo 16/12/2015. Secondo i media locali, l’Arabia Saudita ha promesso di investire 8 miliardi di dollari in Egitto e fornire aiuti petroliferi per cinque anni ad un paese che si trova in grande difficoltà economica.

Secondo i media egiziani del 16 dicembre, l’annuncio è stato fatto in un comunicato congiunto diffuso al termine del una visita del principe ereditario saudita nonché vice ministro della Difesa, Mohamed bin Salman, al Cairo il 15 dicembre.
«Gli investimenti sauditi in Egitto superano i 30 miliardi di riyal (8 miliardi di dollari) e il regno contribuirà alla copertura dei fabbisogni petroliferi dell’Egitto nel corso dei prossimi cinque anni», secondo quanto compare nella dichiarazione pubblicata dall’agenzia saudita Spa.
Dalla caduta di Hosni Mubarak, dopo la rivolta popolare contro il suo governo, nel 2011, l’Egitto non ha ancora superato la crisi politica ed economica successiva. la fragilità del settore turistico e la crescente insicurezza nel Paese non aiutano certamente.
Gli attacchi in Egitto sono aumentati dopo la deposizione di Mohamed Morsi, da parte del presidente Abdel Fattah al-Sissi, il 3 luglio 2013. Morsi è ancora detenuto in un luogo segreto, ed è stato condannato alla pena capitale per diverse accuse, tra cui spionaggio contro l’Egitto o incitamento all’omicidio di manifestanti.