Passo avanti nella libertà femminile saudita

6

ARABIA SAUDITA – Riad 22/02/2016. Le donne saudite ora possono prenotare una camera d’albergo e rimanervi senza la necessità di un uomo che le accompagni o che dia il suo permesso.

In questa maniera si sono aperte le porte a una maggiore mobilità femminile nel paese ultra-conservatore. La commissione saudita del Turismo e del Patrimonio nazionale ha ratificato una legge che permette alle donne di prenotare in alberghi da sole. Adesso, le donne possono anche godere di una maggiore libertà durante i viaggi e svolgere altre attività all’interno del paese. Per le donne attive del regno saudita, la cosa più sorprendente era la possibilità di poter viaggiare da sole e alloggiare negli alberghi di tutto il mondo tranne che nel proprio paese. Diversi hotel, alla luce della nuova legge, stanno già accettando prenotazioni da donne, riporta Efe. Gli alberghi hanno ricevuto ordini da parte delle autorità per la creazione di spazi separati per le donne o di utilizzare personale femminile per gestire le clienti.
La parte più conservatrice ha reagito duramente alla nuova misura sui siti di social network e attraverso i media locali. Secondo loro la legge dovrebbe almeno prevedere che le donne giustifichino i motivi per dover alloggiare in un albergo, ad esempio, un viaggio di lavoro in un’altra città. Per la parte più ortodossa del regno saudita, comunque, una donna che viaggia e passa la notte da sola fuori della sua casa è cosa proibita secondo la legge islamica e secondo la tradizione.