Ankara e le acque sporche di Teheran

46

di Maddalena Ingroia IRAN – Teheran 05/10/2016. Una società turca inizierà a breve la costruzione di un impianto di trattamento delle acque reflue nella parte occidentale di Teheran.
Riazati Asghar, capo della società delle acque reflue di Teheran, ha detto che l’Iran ha firmato un contratto con la società turca Kuzu Toplu per la costruzione di un impianto di trattamento delle acque reflue con una capacità annua di 190 milioni di metri cubi, secondo l’agenzia di stampa Fars.
Il contratto è stato firmato dopo che la società turca ha vinto una gara internazionale e la costruzione di un impianto di trattamento delle acque reflue, secondo le previsioni, sarà completato entro 54 mesi e avrà un costo di 124,9 milioni di euro.