Mercosur, prove di disgelo

42

SURINAME – Paramaribo . 01/09/13. Al presidente del Brasile, Dilma Rousseff è spettato il compito di far fare pace al Venzuela e al Paraguay.

 

L’incontro trilaterale era di fondamentale importanza per il Mercosur, visto che l’intento dell’America Latina vorrebbe dare vita a un mercato di libero scambio tra i Paesi dell’America Latina.
Purtroppo però il temperamento caliente dei popoli del sud impedisce o per un motivo o per un altro un accordo globale.

Tra i nodi da sciogliere i rapporti Venezuela – Paraguay. Rousseff venerdì, nell’incontro tra  il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, e il Paraguay, il neoeletto Horacio Cartes, ha cercato di mediare le istanze.

Il Paraguay non ha accettato l’ingresso del Venezuela nel blocco, anche perché lo stesso Paraguay si è visto sospendere il trattato di unione doganale a metà del 2012 e, fino ad allora, la sua legislatura non aveva approvato l’entrata dei venezuelani.

Il paese dell’America Latina era stato rimosso dal blocco per 14 mesi dopo che i membri del Mercosur avevano preso una decisione univoca contro l’ex presidente paraguaiano Fernando Lugo.

La riunione del vertice Unasur segna il ritorno del Paraguay nel blocco dei dodici paesi sudamericani. Al termine della riunione, i tre presidenti hanno posato per una foto ufficiale, per mano, il che indica che il nodo potrebbe essere vicino allo sciogliemnto.

Dilma Rousseff in una dichiarazione alla stampa si limita a dire che la conversazione era “bella”.
Hanno partecipato vertice di Venerdì dell’Unione delle Nazioni Sudamericane (UNASUR), tenutasi a Paramaribo (Suriname).