Alla sbarra Saif al Islam Gheddafi

47

LIBIA – Tripoli 29/08/2013. Trenta alte personalità del regime di Gheddafi, tra cui suo figlio Saif al-Islam Gheddafi, verrano giudicate i primi di settembre 2013, ha annunciato il procuratore capo della Libia, Abdelkader Ridhwan.

«L’Ufficio del Procuratore Generale ha in programma di iniziare il processo a 30 funzionari dell’ex regime tra cui Saif al-Islam, Adballah al-Senoussi, l’ex capo dell’intelligence militare; Bagadhadi al-Mahmoudi, l’ultimo PM sotto Muammar Gheddafi, Mansour e Dhaw,» ha detto Ridhwan. Gli indagati sono accusati, tra i molti capi di accusa, di omicidio, saccheggio, sabotaggi, traffico di droga, sequestro di persona e istigazione allo stupro. La Corte penale internazionale ha emesso mandati di arresto contro due dei sospetti, Saif al-Islam e al-Senoussi, sospettati di coinvolgimento in crimini contro l’umanità durante la rivolta popolare che ha portato al rovesciamento del regime di Gheddafi. Nel mese di maggio 2013, la Corte aveva respinto gli inviti alle autorità libiche di giudicare Saif al-Islam, dicendo che il governo libico non può garantire un giusto processo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAllarme brucellosi
Articolo successivoCamerun 3G