Caccia a Jund al-Khilafa

54

ALGERIA – Algeri 23/12/2014. L’esercito algerino ha annunciato, il 23 dicembre, di aver ucciso il capo del gruppo Jund al-Khilafa.

Si tratta del gruppo che ha decapitato un turista francese a settembre. Il corpo di Abdelmalek Gouri, che aveva rivendicato la responsabilità per la decapitazione di Herve Gourdel, è stato identificato dopo un’operazione nella città di Isser «che ci ha permesso di eliminare tre terroristi», recita un comunicato dell’esercito. La conferma della morte di Gouri è venuto dopo che la rete televisiva privata Nahar aveva detto che l’esercito di Algeri lo aveva ucciso nella serata del 21 dicembre assieme ad altri due militanti ad Isser, circa 60 chilometri a est di Algeri. Jund al-Khilafa, o “I soldati del Califfato”, aveva decapitato Gourdel il 24 settembre in un video messo on-line, dopo che la Francia aveva respinto la richiesta di fermare gli attacchi aerei in Iraq. Il 19 dicembre, l’esercito aveva detto di aver ucciso altri tre uomini armati in una zona montuosa nei pressi di Sidi Daoud, e che uno di loro era un “pericoloso criminale” ricercato dal 1995; l’esercito, inoltre, avevano sequestrato una grande quantità di armi, munizioni ed esplosivi durante l’operazione. L’11 dicembre, il ministro della Giustizia algerino Tayeb Louh aveva annunciato che l’esercito aveva ucciso due membri di Jund al-Khilafa implicati nell’omicidio di Gourdel.