Mosca toglierà l’embargo sui prodotti agricoli?

53

RUSSIA -Mosca. 18/03/15. Ungheria, Cipro e Grecia vogliono riprendere gli scambi commerciali in materia agro alimentare con la Russia. A darne notizia il responsabile del controllo qualità agricola russa Sergei Dankvert. Fonte RT.

Il quale ha spiegato che prima di tornare al mercato russo, dopo l’abolizione delle sanzioni verranno fatte delle verifiche ma sicuramente Cipro, Ungheria e Grecia saranno i primi a esportare i loro prodotti sui mercati russi. La Russia sta discutendo la possibilità di inviare ispettori in Ungheria, Grecia e Cipro, al fine di verificare i fornitori e assicurare le esportazioni immediati dopo che le sanzioni nei confronti della Russia saranno tolte ha detto Dankvert. Al termine di queste verifiche l’esportazione riprenderà la regolare esportazione dei prodotti. Nell’agosto 2014 la Russia ha introdotto un embargo sulla carne, frutta e verdura, pesce e prodotti lattiero-caseari da parte dell’Unione europea, l’Australia, il Canada, la Norvegia e gli Stati Uniti. La mossa è stata in risposta alle sanzioni imposte contro la Russia per la situazione in Ucraina. Tuttavia, la Russia non toglierà l’embargo prima che le sanzioni occidentali siano state tolte ha detto il vice capo della Rosselkhoznadzor Aleksey Alekseenko a RSN.
Alekseenko ha aggiunto che sarà estremamente difficile per l’UE riprendere la fornitura dei loro prodotti in Russia visto l’embargo in vigore.
«Siamo già in procinto di firmare contratti a lungo termine per la fornitura di prodotti alimentari dai paesi che in precedenza non avevano chance – Iran, Cina, India» ha detto.