Afghanistan, osservatore SCO

50

AFGHANISTAN – Kabul. 02/04/14. L’Afghanistan da ieri ha ottenuto lo status di Paese osservatore della SCO. A darne notizia Nikolai Bordyuzha segretario generale SCO. L’obiettivo è sostenere la ripresa. La SCO sta già lavorando con l’Afghanistan. Fonte Itar -Tass. 

 

«C’è, a mio avviso, una diversa qualità di interazione. È diverso se dobbiamo mettere in armonia i suoi passi attraverso la CSTO e la SCO. Dal momento che l’Afghanistan e l’Asia centrale sono accumulate da tante cose, questa zona della CSTO e la zona SCO. Questa è la nostra terra, il nostro habitat, è la nostra gente, si è alleato paesi», ha detto Bordyzha.

Secondo lui, noi siamo qui per costruire tutto il lavoro per evitare eventuali fenomeni straordinari. «Abbiamo avuto un sacco di attività con lo SCO, dove abbiamo discusso della situazione in Afghanistan. Abbiamo compiuto molti viaggi in Cina discusso con il rappresentante della Cina, la nostra azione comune serve a stabilizzare la situazione in Afghanistan» ha detto il segretario generale.

«Nel quadro della CSTO c’è un gruppo di lavoro per assistere l’Afghanistan nel Consiglio dei ministri degli Affari Esteri che sta lavorando duramente. Per inciso, alla riunione del gruppo di lavoro, abbiamo invitato i rappresentanti della SCO e della Cina. Scambiati nostre stime, stilato piani comuni a lungo termine» ha concluso Bordyuzha.