Sminatori afgani addestrati da Mosca

62

RUSSIA – Mosca 19/12/2013. L’esercito russo addestrerà gli sminatori e i genieri dell’esercito afgano per garantire la migliore modalità per liberare il paese dall’enorme numero di mine presenti nel paese.

«Stiamo lavorando sulla creazione di un centro di formazione per addestrare i genieri afgani» ha detto il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, durante un incontro con gli studenti universitari a Mosca.

Shoigu ha detto che la formazione sarà effettuata attraverso interpreti utilizzando i dialetti comunemente usati in Afghanistan. Isaf dovrebbe ritirarsi dal paese entro la fine del 2014, passando la responsabilità e la gestione della sicurezza in Afghanistan alla polizia e alle forze militari locali.

A maggio 2013, l’agenzia di intelligence militare russa, il Gru, aveva detto di aspettarsi una crescente influenza dei talebani in Afghanistan dopo il ritiro Onu-Nato.

La Russia ha già contribuito alla lotta contro i talebani, rifornendo le forze militari e di sicurezza afgane con fucili d’assalto Kalashnikov e elicotteri Mi-17, e assistendo l’Afghanistan nella lotta al narcotraffico e nella sicurezza delle frontiere e fornendo le migliori vie di transito e di approvvigionamento per la le forze Nato che operano nel paese.