AFGHANISTAN. La Taurinense aiuta i villaggi di Guzarah

55

Proseguono le attività di supporto alla popolazione di Herat, la città dell’Afghanistan occidentale sede del Comando del Train Advise Assist Command West su base Brigata alpina “Taurinense”, attraverso una serie di donazioni di oltre 500 food kit ad alcuni tra i villaggi più poveri della provincia.

Con una significativa cerimonia, a cui hanno partecipato le principali autorità civili e militari della zona, il Generale Massimo Biagini, Comandante del TAAC West, ha consegnato agli elder – gli anziani che in ogni comunità rivestono un grande ruolo sia sociale che istituzionale – i food kit per le famiglie più bisognose, contenenti ognuno oltre 20 chilogrammi tra farina, riso, legumi e biscotti.

Prima della consegna, il Generale Biagini ha voluto incontrare in una breve shura gli anziani dei villaggi presenti, per potersi presentare personalmente e sentire dalla loro viva voce le impressioni e le problematiche che maggiormente destano preoccupazione.

«Sono molto felice di poter ricevere questi aiuti dai militari italiani – ha dichiarato l’elder del villaggio di Syawashan – ci permetteranno sicuramente di affrontare questa pesante estate senza pioggia con meno timore (…) Conosco gli italiani da molti anni, e da molti anni ci aiutano sia con beni di prima necessità, sia visitando la nostra gente e le nostre bestie», gli ha fatto eco l’elder del vicino villaggio di Sanow Gerd.

Il supporto alla popolazione, in aderenza al master plan 2017 realizzato in collaborazione con gli specialisti del Multinational Cimic Group dell’Esercito, di Motta di Livenza, è un’attività che si affianca a quella principale di addestramento e assistenza delle Forze di Sicurezza afghane, focus primario della missione di Resolute Support.

Redazione