AFGHANISTAN. ISIS nella Fossa dei Leoni di Bin Laden

64

La notte del 15 giugno alle 23:14, è uscito il numero 85 del settimanale dello Stato Islamico An Naba, cioè Le Notizie. Pubblicazione in lingua araba i cui servizi e infografiche vengono poi usati anche per altre riviste periodiche dello Stato Islamico, come Rumiyah.

Interessante è un articolo che racconta la presa della Fossa dei Leoni, già quartier generale di Usamah bin Laden nella foresta di Tora Bora in Afghanistan. L’articolo ripercorre la storia dei lunghi e futuri obiettivi del Califfato nell’area: «ISIS colpisce nel territorio di Tora Bora in Afghanistan Giovedi 15 giugno 2017 20:48. La WIB (ISIS) acquisisce un nuovo territorio a Tora Bora, le montagne piene di grotte lungo il confine afgano e pakistano, il Giovedì.

La regione remota della provincia di Nangarhar era una volta famosa per essere usata dall’ex leader Al-Qaeda, Osama bin Laden nel 2001, per resistere agli attacchi delle truppe statunitensi e afgane dopo il rovesciamento del regime talebano. Attualmente, il governo afghano dichiara che l’ISIS ha preso il controllo delle grotte di Tora Bora, dopo diversi giorni di lotta contro i talebani nella regione. 

“La zona di Tora Bora era una volta una fortezza dei talebani, ora i combattenti ISIS l’hanno presa dopo scontri armati”, ha detto a Reuters il capo della polizia locale Shah Wali. Un portavoce dei talebani, Zahibullah Mujahid, ha riconosciuto che ISIS aveva preso alcuni villaggi, ma ha smentito che abbia preso tutto il territorio di Tora Bora. Nel frattempo il generale John Nicholson, supremo comandante delle forze americane in Afghanistan, ha promesso di eliminare ISIS da Tora Bora quest’anno. In aprile ha sganciato la bomba più grande del mondo con l’obiettivo di distruggere un complesso di grotte utilizzato da ISIS vicino al quartiere Achin. “Dopo Achin, ISIS sta cercando una nuova base per difendersi e ora la hanno“, ha detto Wali.

Abu Omar Khorasani, comandante di ISIS in Afghanistan, ha detto a Reuters che ha preso Tora Bora e che combatteva con le forze governative, che hanno ricevuto sostegno a terra e aereo dagli Stati Uniti. “Siamo in Tora Bora, ma questa non è la fine, il piano è quello di prendere più territori dal governo e dai talebani”, ha detto. I combattimenti a Tora Bora hanno costretto centinaia di famiglie a fuggire, ha detto Malek Tor, un vecchio capo secondo cui ci sono centinaia di membri di ISIS nella zona. Il governo ha lanciato una nuova operazione militare destinata a ISIS. Tuttavia, il gruppo continua a arruolare nuovi membri dal Pakistan, ha dichiarato Attahullah Khogyani, portavoce dell’ufficio del governatore provinciale di Nangarhar. “Un combattente ISIS ucciso sarà seguito da 10 nuovi membri della zona di confine“, ha detto.».

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. 

È possibile acquistare il libro su Tabook.it