Stillicidio a Herat

41

AFGHANISTAN – Kabul 27/01/2014. Continua la scia di sangue che segue il ritiro delle truppe Isaf dall’Afghanistan. Un ufficiale della polizia nazionale afgana ha ucciso sei colleghi nella provincia di Herat e 16 militanti talebani sono morti durante una serie di attacchi militari in altre aree.

Funzionari del governo locale di Herat hanno detto che l’ufficiale di polizia ha aperto il fuoco contro un posto di blocco nel distretto di Kushki Kohna della provincia di Herat, fuggendo dopo gli omicidi, riporta l’agenzia Khaama Press. La polizia ha fatto sapere che l’aggressore ha portato con sé le armi prese dal checkpoint e non era ancora chiaro se il killer avesse legami con gruppi militanti. Khaama Press, poi, riporta che almeno 16 militanti talebani sono stati uccisi e altri sei feriti durante un’operazione militare coordinata condotta dalle forze di sicurezza nazionali in diverse province. Il generale dell’esercito afgano Zahir Azimi ha detto che i suoi soldati hanno sequestrato 25 Ied durante le operazioni, completamente negate dai talebani.