AFGHANISTAN. Aumenta la rete elettrica

42

Sono stati firmati contratti del valore di 55,8 milioni di dollari per la fornitura di energia elettrica nelle province di Logar, Paktia, Khost alla presenza del presidente afgano Mohammad Ashraf Ghani.
L’Ufficio del Presidente, Arg Palace, riporta Khama Press, ha detto che sono stati firmati i contratti tra Jaguar e Angelique International e la compagnia di Stato per l’alimentazione elettrica, Da Afghanistan Breshna Sherkat (Dabs).

L’Ad di Dabs Qudratullah Delawari ha detto che i contratti saranno finanziati dalla Banca Asiatica di Sviluppo su base di una sovvenzione non rimborsabile.
Delawari ha inoltre aggiunto che il contratto sarà completato entro i prossimi due anni, quando il progetto di energia elettrica in Asia centrale da 500 kv sarà completato.

Ha poi detto che il contratto contribuirà a realizzare i piani per la fornitura di energia elettrica nelle province vicine e lontane del paese.
Secondo Delawari, il completamento del progetto aiuterà la fornitura di energia elettrica a 13mila consumatori nel Pul-e-Alam, nella città di Logar, mentre 18500 nuovi consumatori riceveranno energia elettrica nel Paktia e saranno 13000 i consumatori che potranno beneficiarne nella provincia di Khost.
A sua volta, il rappresentante della Banca Asiatica di Sviluppo ha detto che l’Istituto è orgoglioso di assistere l’Afghanistan nel ripristino della fornitura di energia elettrica e ha aggiunto che la banca resta impegnata a sostenere il paese nella fornitura di elettricità e in altri progetti inerenti le infrastrutture del paese.
Ribadendo il continuo supporto di Aibd in Afghanistan, ha poi detto che il completamento del progetto provvederà a fornire un ulteriore sviluppo e una spinta nella creazione di posti di lavoro per i residenti delle province di Logar, Paktia, Khost.

L’energia in Afghanistan è fornita principalmente da energia idroelettrica. Decenni di guerra hanno lasciato la rete elettrica del paese gravemente danneggiata. A partire dal 2012, circa il 33% della popolazione afghana ha accesso all’elettricità e nella capitale Kabul, il 70% ha accesso all’elettricità per 24 ore. L’Afghanistan produce circa 600 megawatt di energia elettrica prevalentemente idroelettrica seguita da combustibili fossili e dal solare. I funzionari del Da Afghanistan Breshna Sherkat stimano che il paese avrà bisogno di circa 3.000 MW per soddisfare le sue esigenze entro il 2020.

Anna Lotti