AFGHANISTAN. Aiuti per i disabili di Herat

53

Nei giorni scorsi i militari del contingente italiano hanno distribuito beni e materiali di prima necessità al centro di accoglienza disabili di Herat.

La cerimonia di consegna di alcune sedie a rotelle ed abbigliamento uomo donna e bambino si è svolta, alla presenza del Comandante del Train Advise Assist Command West (TAAC W) Gianluca Carai, presso il centro disabili Pir-e-Herat Charity Foundation, che fornisce assistenza ai portatori di handicap in gravi difficoltà economiche o privi del supporto familiare. La struttura, realizzata nel 2014 con i fondi del Provincial Reconstruction Team (PRT) italiano, oggi accoglie circa 60 fra bambini, donne e uomini provenienti da tutta la provincia.

Il direttore della struttura, dopo aver ricevuto i materiali dai militari, donati dalla protezione civile di Sassari e da un’associazione benefica di Villacidro (CA), ha pronunciato parole di stima e gratitudine verso il popolo italiano che continua a fornire un aiuto concreto verso i più deboli e sfortunati, che oggi possono trovare nella fondazione un ambiente accogliente che si prende cura di loro sotto ogni aspetto, tra cui primeggiano quello sanitario e della scolarizzazione.

Il supporto alla popolazione è una delle attività che si affianca a quella principale di addestramento e assistenza alle Forze di Sicurezza afghane, focus primario della missione di Resolute Support, e viene realizzato sia in maniera diretta con progetti individuati e condotti dal contingente nazionale, sia con l’addestramento e assistenza alle Forze di Sicurezza afghane, facilitando la distribuzione di aiuti umanitari provenienti da organizzazioni benefiche nazionali.

Redazione