ADB finanzia la pulizia dell’acqua cinese

46

FILIPPINE – Manila. 21/11/13. Ieri, la Banca asiatica per lo sviluppo (ADB) ha pubblicato sulla sua home page la notizia che è pronta ad aiutare la Repubblica popolare cinese (RPC) per migliorare la qualità della gestione delle acque reflue e il riutilizzo, attraverso un pacchetto di prestiti pari a 240 milioni dollari per il settore privato alla Pechino Enterprises Water Group Limited (BewG) , gestore delle infrastrutture idriche integrate.

L’accordo di prestito è stato firmato ieri a Pechino. La Repubblica popolare cinese sta incontrando difficoltà nella gestione e smaltimento delle acque reflue a causa della rapida urbanizzazione. Più di 400 città non hanno acqua in maniera regolare, con una differenza media giornaliera di 16 milioni di metri cubi, pari al consumo medio annuo di circa 160.000 persone. Non solo il rifornimento di acqua potabile dolce pro capite è diminuito in maniera vistosa negli ultimi anni. E l’inquinamento delle falde acquifere peggiora la situazione, riducenti la quantità d’acqua a disposizione per gli acquedotti. Nel 2012, il 31% di 10 grandi sistemi fluviali e il 39% dei 62 laghi primari non soddisfa il requisito di potabilità dell’acqua. Questo peggiora le condizioni di vita della popolazione che sempre più spesso si ammala. Non solo la limitazione d’acqua limita anche la produzione industriale. 

Il «Miglioramento della qualità del trattamento delle acque reflue è la risposta efficace alle sfide che la Repubblica popolare cinese deve affrontare. Con le tecnologie adeguate per il trattamento delle acque reflue si potrà rispondere a esigenze e finalità specifiche, come l’uso industriale, tra cui raffreddamento delle macchine, la pulizia, e il funzionamento della caldaia. In questo modo si libereranno risorse per gli insediamenti urbani». ha detto Hisaka Kimura, Principal Investment Specialist presso Private Sector Operations di ADB. I finanziamenti saranno utilizzati per il trattamento di altri 600 milioni di tonnellate di acque reflue all’anno entro il 2019 attraverso il potenziamento impianti di depurazione per soddisfare lo standard del grado 1A, il che significa che l’acqua può essere riutilizzata per il raffreddamento industriale e irrigazione giardini della città, per esempio. Il supporto di ADB è costituito da un prestito diretto di 120 milioni di dollari equivalente in dollari e yuan per BewG e la sua controllata BewG Environmental Group Company Limited ed un finanziamento complementare di 120 milioni di dollari equivalente in dollari e yuan dalle banche commerciali. Oltre a questo si aggiungono l’assistenza tecnica di 500.000 dollari congiuntamente al cambiamento Climate Fund, istituito dalla ADB, e il Multi-Donor Trust Fund, finanziato dai governi di Australia, Austria , Norvegia, Spagna, e Svizzera, contribuirà per favorire il riutilizzo delle acque reflue nelle città di tutta la Repubblica popolare cinese.