A lezione di cinese in Nigeria

50

NIGERIA – Lagos. «Sarà un’istruzione attiva coll’introduzione della lingua cinese nelle scuole» ha detto il governatore dello stato di Lagos Babatunde Fashola.

Così Fashola ha giustificato la proposta di introdurre la lingua cinese nelle scuole pubbliche, dicendo che «è uno dei vantaggi volto a stimolare l’economia dello Stato». Il governatore ha fatto l’annuncio durante la commemorazione dei suoi duemila giorni di mandato. Per Fashola, la misura è necessaria per muoversi velocemente con la sfide di un mondo globale perché la Cina è una potenza economica mondiale.

Fashola ha poi detto: «I cinesi sono nelle nostre case più di quanto vogliamo ammettere la Cina è diventata il nostro più grande partner economico».

Per Fashola l’economia mondiale sta andando a favore della Cina e dell’Asia: «Non occorre sorprendersi se il potere globale si sposta in Asia».