Tessuti umani stampati in 3D

7

REGNO UNITO – Londra 16/02/2016. Un gruppo di scienziati statunitensi hanno trapiantato con successo del tessuto vivente costruito utilizzando una stampante 3D, secondo uno studio pubblicato il 15 febbraio dalla rivista scientifica Nature.

Questa ricerca, sviluppata dal Wake Forest Baptist Medical Center del North Carolina, rappresenta un importante passo avanti per la medicina rigenerativa, in quanto fa vedere come questi tessuti potranno essere trapiantati sui pazienti nel futuro, superando così una serie di ostacoli tecnici che attualmente rallentano il processo, afferma lo studio.
Gli scienziati sono riusciti a stampare cartilagini, strutture ossee e muscolari “stabili” e dopo il loro trapianto nei roditori, sono “maturate” in tessuto funzionale sviluppando un sistema sanguigno.
Sebbene i nuovi tessuti stampati non siano ancora pronti per essere utilizzati su pazienti umani, gli esperti affermano che i primi risultati dello studio suggeriscono che questi prodotti hanno le dimensioni, la robustezza e la funzionalità adatta per essere utilizzati sugli esseri umani.
L’accuratezza di questa nuova stampante 3D comporta che, nel prossimo futuro, si potranno perfettamente replicare tessuti più complessi e organi del corpo umano.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGas per la Bolivia
Articolo successivoSU30 per Teheran