Sigillato il confine indopakistano

104

di Antonio Albanese INDIA – Jaisalmer 07/10/2016. Il confine tra India e Pakistan sarà completamente sigillato da dicembre 2018. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Rajnath Singh dopo aver esaminato la sicurezza negli stati di frontiera con i ministri responsabili.

«Sarà fatto entro il dicembre 2018. Stiamo preparando un piano d’azione», ha detto Singh dopo la riunione a Jaisalmer nel Rajasthan, preso da Ndtv.

Sarà approntata a breve una griglia sicurezza delle frontiere, ha poi detto il ministro, aggiungendo: «Stiamo anche cercando di soluzioni tecnologiche per controllare il confine».

Il ministro sta facendo una visita di due giorni per rivedere la sicurezza sul confine occidentale dell’India nel mezzo delle tensioni con il Pakistan, il ministro dovrebbe visitare gli avamposti sui 1048 chilometri di confine con il Pakistan nel Rajasthan. NDTV riporta che il 6 ottobre che l’intelligence indiana ha avvertito di un possibile attacco terroristico negli aeroporti del Rajasthan, di Delhi, del Punjab, del Jammu e Kashmir e del Gujarat. Per 22 aeroporti in quattro stati è stati lanciato l’allarme e in giornata saranno approntate misure di massima sicurezza. Sono stati infatti allertate le forze di polizia, il Cisf, la forza paramilitare che protegge aeroporti e compagnie aeree.

Le agenzie d’intelligence indiane sono preoccupati di possibili rappresaglia per gli attacchi “chirurgici” della scorsa settimana nel Kashmir dove le forze armate indiane hanno preso di mira sette obiettivi ritenuti basi terroristiche.

I servizi segreti hanno detto che circa 100 terroristi potrebbero passare la linea di controllo prima dell’inverno quando la neve e le condizioni climatiche in Kashmir rallentano o bloccano il passaggio.